Soft Skills: le competenze personali da non trascurare.

Oggi le soft skills, sono competenze trasversali sempre più ricercate e determinanti nella scelta di candidati. In questo articolo cerchiamo di spiegare cosa sono e perché sono così importanti.

Cosa sono le soft skills?

Come abbiamo già anticipato, con soft skills intendiamo delle competenze trasversali, cioè tutte quelle caratteristiche o attributi personali che riguardano l’interazione con gli altri e la conoscenza della propria persona. Dalla capacità di ascolto a capacità comunicative ed empatiche, si tratta di qualità importanti per il successo lavorativo. Sono i dati a rivelarlo: secondo L’Istituto di Ricerca Internazionale di Standford il 75% del successo lavorativo è dovuto alle soft skills contro il 25% legato invece alle competenze tecniche (hard skills).

soft skills

Qual è la differenza tra hard e soft skills?

Le competenze personali sono distinguibili tra hard e soft skills. Mentre le prime sono competenze specifiche e trasmissibili, le seconde sono fortemente connaturate al singolo individuo e dunque difficili da trasmettere e da misurare. Per fare un esempio, essere in grado di utilizzare un programma come Power Point è una hard skills: una competenza tecnica che richiede un certo background di nozioni acquisibili in una certa unità temporale. Invece, comprendere le emozioni altrui, relazionarle al contesto ed agire di conseguenza è un esempio di soft skills. Esse sono fortemente legate all’intelligenza emotiva del singolo e vengono acquisite nel corso della vita, grazie all’esperienza e l’interazione sociale.

Le soft skills sono poi ulteriormente distinguibili in interne ed esterne.

Soft skills interne: riguardano la percezione e il modo in cui si interagisce con sé stessi. Alcuni esempi sono: autostima, perseveranza, problem solving, autocritica, flessibilità.

Soft skills esterne: riguardano il modo in cui si interagisce con gli altri. Alcuni esempi possono essere: capacità comunicative e relazionali, capacità di lavora in team, capacità di gestire i conflitti.

Le principali soft skills

Abbiamo visto cosa sono le soft skills e le abbiamo distinte dalle hard skills. Ora proviamo ad entrare un po’ più nel dettaglio con un elenco delle principali competenze trasversali.

  • Autonomia

È la capacità di organizzare il proprio lavoro e svolgere i propri compiti senza la necessità di un costante controllo e supervisione.

  • Fiducia in sé stessi

È la consapevolezza del proprio valore e delle proprie capacità indipendentemente dal giudizio altrui.

  • Resistenza allo stress

Capacità di reagire positivamente alla pressione lavorativa, mantenendo il focus sulla propria attività lavorativa.

  • Flessibilità

Capacità di adattarsi ai cambiamenti e di essere aperti alle novità e ai punti di vista differenti dai propri.

  • Pianificazione/Organizzazione

Capacità di identificare e raggiungere obiettivi con la pianificazione, tenendo conto di risorse e tempistiche.

  • Precisione

Capacità di essere accurati e diligenti rispetto ai propri compiti, curando i dettagli e senza lasciare nulla al caso.

  • Problem Solving

Capacità di gestire le criticità, identificando le migliori soluzioni ai problemi del momento.

  • Team work

Disponibilità a collaborare e lavorare con gli altri per il raggiungimento di un obiettivo comune.

  • Gestione delle informazioni

Capacità di acquisire, riformulare e comprendere conoscenze provenienti da fonti diverse per utilizzare in vista di un obiettivo definito.

  • Leadership

Capacità di condurre, guidare e motivare gli altri verso il raggiungimento obiettivi.